Team

Qonto Insider del mese: Stefano Piombardi, Business Developer Italia di Qonto.

August 04, 2021 by Qonto Italia

1. Cosa hai fatto prima di entrare in Qonto?

Prima di entrare in Qonto ho conseguito la laurea triennale in Economia e Management e poi un master in “Marketing, Sales & Digital Communication”. Ho passato alcuni mesi a Londra, lavorando come bartender, e lì ho vissuto una le esperienze più belle della mia vita. Nel 2018 ho iniziato la carriera da commerciale in un'azienda tecnologica vicino casa, a Como, dove ho lavorato per due bellissimi anni come sales account. Poi, ho deciso di lanciarmi in una nuova sfida, così ho raggiunto Ebury, una fintech specializzata in FX, nel ruolo di Business Developer. Sono un amante della tecnologia e lavorare nel settore fintech è sempre stato uno dei miei obiettivi.

2. Perché sei entrato in Qonto?

Sono entrato in Qonto perché mi è piaciuta molto la cultura aziendale, il metodo di lavoro che definiamo “The Qonto Way” e il modo di comunicare sui social media. Oltre essere una delle aziende fintech più promettenti in Europa, essere il primo assunto localmente in Italia e aiutare l'azienda a crescere in un nuovo mercato è stata un'opportunità molto eccitante e stimolante!

3. Come riassumeresti il ​​processo di selezione?

Riassumerei il processo di selezione in tre parole: chiaro, veloce e puntuale.

4. Cosa ti ha colpito del processo di onboarding?

La gentilezza e la disponibilità di tutte le persone che ci hanno accompagnato durante le sessioni di onboarding mi hanno sorpreso molto. Penso di essere riuscito, in una sola settimana, ad assorbire la cultura aziendale e questo per me è stato molto importante. Tutto era ben organizzato ed ho apprezzato tutte le sessioni.

5. Raccontaci di cosa ti occupi come Business Developer in Qonto.

In qualità di Business Developer di Qonto chiamo potenziali clienti che chiedono informazioni sul nostro prodotto o che sono intenzionati ad aprire un conto con noi, sperando di aiutarli nella loro decisione di aprire un conto Qonto. Oltre a questo, il mio compito é anche quello di ascoltare i bisogni e le esigenze dei clienti per dare importanti feedback a tutto il team. Il feedback dal campo è piuttosto essenziale per migliorare il nostro prodotto ed è un buon modo per sviluppare nuove strategie di marketing.

6. Quali sono le qualità richieste per essere un Business Developer di successo?

Secondo me la qualità più importante per essere un Business Developer di successo è la capacità di ascoltare le esigenze dei clienti ed entrare in empatia con loro. Devi sempre ricordare che stai parlando con potenziali clienti, che sono prima di tutto persone. D'altra parte, penso che un grande Business Developer debba avere un buon equilibrio interno perché ci sono sia giorni proficui sia giorni scoraggianti, ma bisogna sempre riuscire a restare motivati.

7. Come riassumeresti la tua routine quotidianità come parte del team di Qonto Italia (Growth)?

La mia routine quotidiana, come parte del team di Qonto Italia, include molte chiamate con potenziali clienti e alcuni incontri con altri colleghi del team italiano. Nel primo periodo ho lavorato a stretto contatto con un collega che è stato il mio coach, con lui mi sono confrontato sulle mie sensazioni personali e sui feedback ricevuti. In primo luogo è molto importante per me essere sicuro del prodotto e capire come venderlo nel miglior modo possibile. Al momento sono anche coinvolto in alcuni nuovi progetti di sviluppo del business.

8. Qual è stata la tua più grande sfida e/o più grande successo come Biz Dev Italy?

Mi piace pensare che il successo più grande sia sempre il prossimo che verrà ;)

9. Come ci si sente ad essere il 1° Qontoer italiano nel nostro nuovo ufficio a Milano? Quali sono le tue aspettative?

È molto eccitante! Sento anche una discreta responsabilità nell'essere un "ambasciatore" per il  nuovo ufficio, ma mi piace. Ne sono molto orgoglioso e mi aspetto di vedere questo ufficio pieno di persone di talento nei prossimi anni. Mi piace l'idea di condividerlo con molte persone, avendo iniziato da solo il primo giorno. Mi aspetto di condividere molti successi e, si spera in misura minore, anche fallimenti con i miei colleghi, migliorando insieme giorno dopo giorno.

10. Se potessi parlare con i futuri candidati di Qonto, cosa gli diresti?

Se potessi parlare con i futuri candidati di Qonto gli direi che se stanno cercando un'azienda fintech in rapida crescita e se vogliono lavorare al fianco di persone giovani, smart e motivate, Qonto è il posto giusto per loro! 😉

11. Hai un aneddoto divertente che vorresti condividere sul tuo tempo a Qonto?

Nella mia prima settimana di onboarding presso l'ufficio di Parigi molti Qontoers mi hanno detto: "Ciao, sei il primo assunto in Italia, vieni con me a bere un caffè!". Ho bevuto così tanti caffè in quei giorni  che ho finito la settimana con troppa caffeina in corpo, anche perché l'Espresso francese è molto diverso da quello italiano! ☕

Ti potrebbero interessare anche questi articoli: