Comunità

Qonto: il conto business smart pensato per gli imprenditori digitali

October 14, 2020 by Gianluigi Ballarani
Qonto: il conto business smart pensato per gli imprenditori digitali

La mia storia

Mi occupo ormai da quasi 15 anni di imprenditoria e business digitale. Ho avuto la fortuna di scoprire le grandi possibilità del digitale quando ancora era agli inizi (non esisteva nemmeno Facebook!). Quando ho cominciato, fare business online non era semplice come oggi. Era tutto molto tecnico (facevo i primi siti smanettando in HTML) e burocratico. 

Sette anni fa ho fondato insieme a mio fratello Hotlead: un’agenzia di marketing digitale, specializzata nel performance marketing. Da una piccola agenzia lanciata da una cameretta di Londra, Hotlead è cresciuta fino ad aiutare oltre 1.000 clienti in Europa, Canada e Russia, appartenenti a più di 50 settori differenti.

Gianluigi Ballarani

La gestione finanziaria per un imprenditore digitale

Ancora oggi uno dei problemi più sottovalutati per chi lavora online è la banca. Nonostante lo sviluppo del digitale in questi anni, ogni volta che torno in Italia devo fare il giro delle banche e togliere tempo al lavoro, perché alcune operazioni sono possibili solo in filiale.

Di recente ho scoperto Qonto: il conto business 100% online dedicato a PMI, professionisti e giovani imprenditori.

L’importanza di poter fare tutto online, anche le pratiche legate alle banche tradizionali, è stata molto chiara in questo 2020. L’emergenza sanitaria appena vissuta ha messo in crisi chi non aveva servizi digitali a cui affidarsi. Tutti i liberi professionisti e gli imprenditori, di piccole o grandi aziende, che ancora non sfruttavano il digitale o lo guardavano storto, si sono resi conto dell'errore, spesso costretti ad arrangiarsi all’ultimo come potevano.

Mi ha colpito vedere che, con Qonto, anche in Italia è possibile aprire e gestire un conto business totalmente online (fino a poco tempo fa era un miraggio!). Qonto è una soluzione molto più comoda rispetto ai conti correnti tradizionali, che supera i limiti delle banche tradizionali con cui mi sono spesso scontrato: l’apertura del conto, la richiesta delle carte e la gestione dei collaboratori.

1. Aprire il conto

Uno degli ostacoli con i conti tradizionali è proprio l’apertura. C’è chi ti deve fissare un appuntamento (anche a diverse settimane da quando ne hai necessità) e c’è chi ti fa aspettare ore in banca per la firma dei documenti. 

Con Qonto puoi aprire un conto online con molta semplicità. L’ho aperto in pochi minuti mentre ero in vacanza al pc. 

Oltre all'apertura del conto online, una delle funzionalità più utili è poter gestire tutto da smartphone. Avere sempre sottomano tutte le transazioni, personali e aziendali, attraverso l’app.

2. Richiedere le carte

Per chi si occupa di pubblicità online o ha un’agenzia di marketing, c’è una funzionalità che vale oro: la richiesta semplice di carte fisiche e virtuali (queste ultime valide per pagamenti online ed emesse immediatamente). 

Nelle banche tradizionali, le carte sono un tasto dolente. In generale ti danno una sola carta e un bancomat. Se devi fare pubblicità online, può limitarti molto, soprattutto se hai bisogno di un numero maggiore di carte per gestire i diversi account pubblicitari, dei quali sono responsabili diversi collaboratori.

Le carte di debito di Qonto, fisiche o virtuali, sono pensate proprio per una gestione collaborativa delle spese: l'amministratore può crearne una nominativa per ogni persona all'interno dell'azienda che ha necessità di effettuare pagamenti, mantenendo allo stesso tempo massima visibilità e controllo sui movimenti.

Io ho preso la Carta X in metallo ed è arrivata in pochi giorni in una confezione molto elegante. Dopo averla attivata, si può utilizzare immediatamente per pagare o prelevare. Mi sono trovato molto bene (ed è stata accettata anche al casello dell’autostrada dove molte carte danno problemi).

3. Gestire i collaboratori

Ho consigliato Qonto anche a diversi amici imprenditori che devono fare pubblicità online o gestire i rimborsi spese dei loro collaboratori. 

Come anticipato, con Qonto, l’amministratore del conto può ordinare carte dedicate ai suoi collaboratori, che possono avere limiti e permessi personalizzati, così da garantire l’indipendenza e al tempo stesso mantenere il controllo delle spese effettuate. 

I collaboratori possono direttamente occuparsi delle proprie note spese, allegando lo scontrino che giustifica la singola transazione con una semplice foto dallo smartphone. 

Tutto questo garantisce un risparmio di tempo giornaliero e quindi maggior focus sulle attività di valore per il business.

Perché ho scelto Qonto?

Ho scelto Qonto perché semplifica la banca e la rende completamente digitale, offrendo funzionalità indispensabili per chi fa business. 

Inoltre, per chi viaggia spesso (come me) per motivi di lavoro, Qonto offre interessanti funzionalità. La carta X, ad esempio, offre un servizio di assistente personale, che ti accompagna nella gestione delle attività che desideri delegare (come la prenotazione dei voli), e l’accesso alle lounge VIP dell'aeroporto che rendono ogni viaggio molto più confortevole. In più, tutte le carte Qonto includono l'assicurazione di viaggio

Per me Qonto ha superato ogni prova, rivelandosi un ottimo compagno di business: semplifica la gestione finanziaria dell'azienda permettendo di dedicare più tempo e attenzione agli aspetti che fanno crescere la propria attività.

Ti potrebbero interessare anche questi articoli: