Ditta individuale: aprire un conto business

Sei alla ricerca di un conto corrente per ditta individuale?
Scegli un conto aziendale innovativo ed adatto alle tue esigenze. Con Qonto, il conto business 100% online, semplifichi la gestione finanziaria e contabile ed effettui pagamenti in maniera rapida e semplice.

Prova di 30 giorni gratuita - Senza impegno

image

Raccomandato da 200.000 clienti

Ratings image Ratings image Ratings image

Il conto su misura per i tuoi progetti

Semplice

È la soluzione rapida e completa per semplificare la tua quotidianità finanziaria, i pagamenti e la contabilità.

Efficiente

Con Qonto risparmi tempo, automatizzi le attività operative e ricevi il supporto del servizio clienti in 15 minuti.

Flessibile

Con Qonto puoi scegliere il piano, le carte e gli strumenti di pagamento più adatti alle tue esigenze quotidiane.

Trasparente

Il conto business online che ti consente di beneficiare di costi e tariffe chiari, senza commissioni nascoste.

Il conto business su misura per le ditte individuali

Qonto è il conto con IBAN italiano pensato per gli imprenditori, una soluzione completa per ottimizzare la quotidianità finanziaria e contabile.

Gestione finanziaria ottimizzata

  • Strumenti di pagamento innovativi

  • Gestione dei pagamenti in tempo reale

  • Interfaccia intuitiva e semplice

Gestione contabile semplificata

  • Eliminazione delle note spese

  • Categorizzazione delle spese

  • Accesso al conto per il commercialista

Gestione delle tasse con F24 online

  • Compila i tuoi modelli F24

  • Correggi in pochi clic eventuali errori

  • Risparmia tempo prezioso

I vantaggi di un conto aziendale

Qonto è il conto business con funzionalità e strumenti su misura per gli imprenditori.

Strumenti di pagamento dedicati

Paga rapidamente con carte di debito, bonifici e addebiti diretti. Accetta i pagamenti dei tuoi clienti con il terminale POS di Sum up.

Funzionalità su misura e innovative

Ricevi notifiche in tempo reale per caricare sull'app i giustificativi con una foto, digitalizzarli e certificarli con valore probatorio.

Attività complesse automatizzate

Collega il tuo conto a servizi partner e app business, come Sum up, Satispay, Zapier, e rendi più efficienti le attività operative aziendali.

Semplifica i tuoi pagamenti con Apple Pay e Google Pay™

Aggiungi la tua carta Qonto ad Apple Wallet o Google
Pay™ e paga in maniera rapida e sicura.

Piani e tariffe su misura per i tuoi bisogni

Basic

9 €
(IVA escl.) / al mese

Smart

19 €
(IVA escl.) / al mese

Premium

39 €
(IVA escl.) / al mese
Scopri i piani Qonto

Conto business per impresa e ditta individuale

Conto tradizionale: è conveniente?

Conto aziendale: costi e tariffe

Conto business e partita IVA

Al giorno d'oggi i professionisti e gli imprenditori hanno a disposizione un'ampia scelta di servizi bancari. Ma come trovare il miglior conto business?

 

Recentemente, ai nomi ormai noti - Unicredit imprese, Credem business, BancoPosta affari, Ubi banca imprese - si sono affiancati diversi conti business online.

 

A differenza di un conto corrente tradizionale, un conto business online come Qonto offre funzionalità innovative pensate appositamente per imprese e professionisti.

Negli ultimi anni, infatti, le banche tradizionali hanno investito meno sui conti correnti aziendali per ditte individuali, professionisti o PMI. Al contrario, Qonto è nato proprio per ottimizzare la gestione finanziaria e contabile di imprenditori e PMI.

 

Ti consente di apportare qualsiasi modifica al tuo conto online, da web o da mobile, ed eventualmente di chiuderlo in modo semplice.

Puoi scegliere tra diverse carte Mastercard fisiche e virtuali, beneficiare di innovativi metodi di pagamento, ricevere notifiche in tempo reale per ogni transazione, allegare le ricevute e offrire un accesso in sola lettura al commercialista.

 

Qonto è il conto aziendale che ti guida e supporta la crescita del tuo progetto, semplificando la tua quotidianità.

Un conto corrente per ditta individuale ha costi differenti in base all'istituto scelto. Con una banca tradizionale la tariffa base varia a seconda della scelta e del tipo di conto, ma si aggiungono di solito costi e commissioni legate all'operatività.

 

Un esempio di conti aziendali tradizionali? Intesa Sanpaolo Small Business o Unicredit Imprendo Professional. A differenziare gli istituti di pagamento online dalle banche tradizionali è innanzitutto l'economicità.

 

Gli istituti di pagamento online, come Qonto, offrono infatti costi inferiori e tariffe chiare: la loro convenienza si deve soprattutto alla mancanza di filiali fisiche e all'innovazione del servizio offerto.

 

La struttura dei costi di un conto business è più snella e i servizi sono più innovativi, nonché interamente gestibili tramite web app o mobile app.

Per avviare una ditta individuale è necessario aprire una partita IVA. Coloro che sono iscritti alla Camera di Commercio e tutti coloro che lavorano in modo autonomo con partita IVA non sono obbligati ad utilizzare un conto distinto da quello personale.

 

Ma cos'è esattamente una partita IVA? Si tratta di un codice alfanumerico che serve per identificare un contribuente.

 

L'obbligo di aprire una partita IVA spetta ai liberi professionisti iscritti o meno ad un alto professionale e a tutti coloro che esercitano un'attività economica abituale e continuativa attraverso un'impresa commerciale, industriale, artigiana o tramite una ditta individuale.

 

Per una partita IVA e per un imprenditore in generale, aprire un conto corrente business collegato almeno ad una carta di credito o di debito garantisce innumerevoli vantaggi quotidiani*.* Consente infatti di beneficiare di funzionalità su misura per il business, con l'obiettivo di gestire al meglio l'attività professionale.

Conto business per impresa e ditta individuale

Conto tradizionale: è conveniente?

Al giorno d'oggi i professionisti e gli imprenditori hanno a disposizione un'ampia scelta di servizi bancari. Ma come trovare il miglior conto business?

 

Recentemente, ai nomi ormai noti - Unicredit imprese, Credem business, BancoPosta affari, Ubi banca imprese - si sono affiancati diversi conti business online.

 

A differenza di un conto corrente tradizionale, un conto business online come Qonto offre funzionalità innovative pensate appositamente per imprese e professionisti.

Negli ultimi anni, infatti, le banche tradizionali hanno investito meno sui conti correnti aziendali per ditte individuali, professionisti o PMI. Al contrario, Qonto è nato proprio per ottimizzare la gestione finanziaria e contabile di imprenditori e PMI.

 

Ti consente di apportare qualsiasi modifica al tuo conto online, da web o da mobile, ed eventualmente di chiuderlo in modo semplice.

Puoi scegliere tra diverse carte Mastercard fisiche e virtuali, beneficiare di innovativi metodi di pagamento, ricevere notifiche in tempo reale per ogni transazione, allegare le ricevute e offrire un accesso in sola lettura al commercialista.

 

Qonto è il conto aziendale che ti guida e supporta la crescita del tuo progetto, semplificando la tua quotidianità.

Conto aziendale: costi e tariffe

Un conto corrente per ditta individuale ha costi differenti in base all'istituto scelto. Con una banca tradizionale la tariffa base varia a seconda della scelta e del tipo di conto, ma si aggiungono di solito costi e commissioni legate all'operatività.

 

Un esempio di conti aziendali tradizionali? Intesa Sanpaolo Small Business o Unicredit Imprendo Professional. A differenziare gli istituti di pagamento online dalle banche tradizionali è innanzitutto l'economicità.

 

Gli istituti di pagamento online, come Qonto, offrono infatti costi inferiori e tariffe chiare: la loro convenienza si deve soprattutto alla mancanza di filiali fisiche e all'innovazione del servizio offerto.

 

La struttura dei costi di un conto business è più snella e i servizi sono più innovativi, nonché interamente gestibili tramite web app o mobile app.

Conto business e partita IVA

Per avviare una ditta individuale è necessario aprire una partita IVA. Coloro che sono iscritti alla Camera di Commercio e tutti coloro che lavorano in modo autonomo con partita IVA non sono obbligati ad utilizzare un conto distinto da quello personale.

 

Ma cos'è esattamente una partita IVA? Si tratta di un codice alfanumerico che serve per identificare un contribuente.

 

L'obbligo di aprire una partita IVA spetta ai liberi professionisti iscritti o meno ad un alto professionale e a tutti coloro che esercitano un'attività economica abituale e continuativa attraverso un'impresa commerciale, industriale, artigiana o tramite una ditta individuale.

 

Per una partita IVA e per un imprenditore in generale, aprire un conto corrente business collegato almeno ad una carta di credito o di debito garantisce innumerevoli vantaggi quotidiani*.* Consente infatti di beneficiare di funzionalità su misura per il business, con l'obiettivo di gestire al meglio l'attività professionale.

Per saperne di più

Ditta individuale: quale conto corrente aziendale?

Come accennato, esistono diversi istituti sia di credito che di pagamento, come Qonto, con i quali è possibile aprire un conto corrente per ditta individuale:

 

✓ una banca tradizionale (istituto di credito)

✓ un istituto online (istituto di pagamento 100% online)

 

Quando si deve aprire un conto corrente business, l'istinto è quello di rivolgersi ad una banca tradizionale.

Unicredit imprese, Credem business, BancoPosta affari, Ubi banca imprese: sono questi alcuni dei nomi che vengono immediatamente in mente. Ma come trovare il miglior conto business?

 

Per scegliere il conto più adatto alle proprie esigenze, è necessario innanzitutto fare un confronto tra conto tradizionale e conto online.

I conti aziendali online sono nati appositamente per soddisfare le esigenze di imprese e imprenditori. Al contrario, negli ultimi anni, le banche tradizionali hanno investito meno sui conti correnti aziendali.

 

La prima differenza? Per aprire un conto con un istituto di credito devi recarti presso una delle filiali. Al contrario, un istituto di pagamento online ti consente di aprire e gestire il conto direttamente online, sia da web che da mobile.

 

I conti aziendali online mirano a semplificare la quotidianità di imprese ed imprenditori, con funzionalità, servizi e strumenti flessibili e dedicati al mondo del business.

Servizi 100% online: sono innovativi ed efficaci?

Con il loro arrivo sul mercato, gli istituti di pagamento online hanno rivoluzionato i servizi bancari e l'idea di conto corrente.

 

Costi più contenuti e trasparenti, servizi interamente online e rapidità di risposta al cliente sono solo alcune delle caratteristiche tipiche di banche e istituti di pagamento online.

 

Un conto business come Qonto offre design e interfacce estremamente intuitive e semplici da utilizzare: qualsiasi tipo di operazione è semplifica da una UX di altissimo livello.

 

Alcuni istituti online offrono inoltre funzionalità non disponibili con banche tradizionali. Qonto, ad esempio, differenza della maggior parte dei conti correnti aziendali tradizionali, è un conto multiutente e multi carta.

 

Ogni collaboratore può avere una o più carte di debito Mastercard nominative, da usare per le proprie spese e i propri pagamenti.

 

È possibile inoltre effettuare il caricamento delle ricevute in tempo reale tramite lo scanner in-app con l'obiettivo di digitalizzarle, certificarle con valore probatorio e conservarle.

 

Oltre all'innovazione e all'economicità dei servizi offerti, Qonto mette a disposizione un servizio clienti ultra reattivo, disponibile via email e via telefono in 15 minuti.

 

Gli istituti di pagamento online sono inoltre altrettanto sicuri. Qonto, ad esempio, è un istituto di pagamento soggetto alla doppia vigilanza: quella dell'ACPR e della Banca d’Italia.

È possibile chiudere un conto aziendale?

Se hai già un conto corrente per la tua ditta individuale ma non sei soddisfatto, puoi cambiare istituto**.** Esattamente come nel caso di clienti privati, anche gli imprenditori non sono obbligati a rimanere clienti sempre della stessa banca.

 

In tal caso, dovrai comunque aprire un nuovo conto business prima di chiudere il precedente conto se vuoi continuare con la tua attività di impresa.

 

È bene dunque informarsi con la propria banca prima di iniziare le procedure di chiusura del conto e chiedere se esistono costi o commissioni supplementari per questa operazione*.*

 

Se sei cliente di una banca tradizionale, dovrai certamente metterti in contatto con il tuo consulente bancario per prendere un appuntamento. Se invece sei cliente di un istituto o di una banca online, la procedura durerà soltanto pochi clic.

 

A volte il conto corrente può essere chiuso anche contro la volontà del titolare e per motivi legali: in questo caso parliamo di pignoramento del conto corrente.

Apertura di un conto tradizionale e online: quali differenze?

La maggior parte delle banche indica il processo da seguire sul proprio sito internet. Solitamente il procedimento è il seguente:

✓ Ricerca ed identificazione dei conti correnti più adatti alla tua attività professionale

✓ Analisi dei fogli informativi di ogni conto corrente

✓ Appuntamento presso una filiale della banca

✓ Scelta della soluzione valutata come la più indicata

✓ Consegna dei documenti richiesti (in caso di mancanza di uno o più documenti sarà necessario prendere un altro appuntamento e recarsi nuovamente in filiale)

✓ Apertura del conto

 

Questo processo porta con sé il vantaggio di incontrare personalmente il consulente bancario e di aprire un conto corrente aziendale adatto alle tue esigenze. Uno degli inconvenienti di questo processo, però, è la durata. 

 

Sono necessari infatti diversi giorni per aprire il proprio conto, tra il tempo per recuperare le informazioni iniziali sul sito, la lettura dei fogli informativi e l'appuntamento fisico con il consulente.

 

Al contrario, gli istituti di pagamento e le banche online non hanno filiali fisiche: ciò significa che per aprire il conto non è necessario alcun appuntamento.

 

Con Qonto devi solo inserire le informazioni relative alla tua attività professionale e fornire i documenti richiesti per aprire in pochi clic un conto.

 

I nostri team effettuano le verifiche necessarie, in seguito alle quali potrai iniziare ad utilizzare il tuo conto. L'intero processo è standardizzato, interamente online e di conseguenza estremamente più rapido.

Quali differenze tra libero professionista e ditta individuale?

Spesso si rischia di confondere l'impresa individuale con attività come quelle svolte dai liberi professionisti, lavoratori autonomi o freelance.

 

L'attività di questi ultimi è prevalentemente intellettuale e non commerciale e necessita solo dell'apertura di una partita IVA. Al contrario, la ditta individuale è un'attività di natura commerciale.

 

Il libero professionista è quel lavoratore che svolge la propria professione mediante un lavoro di tipo intellettuale e che è tenuto all'iscrizione ad un ordine ufficiale di riferimento.

 

Possono essere liberi professionisti ad esempio i medici, gli avvocati, i commercialisti, i consulenti del lavoro, ecc.

 

Così come l'imprenditore individuale, anche il libero professionista deve aprire la propria partita IVA, a meno che non svolga la propria attività in maniera saltuaria (prestazione occasionale).

 

Il lavoratore autonomo è invece un lavoratore che svolge la propria professione in modo indipendente, svincolato cioè da un datore di lavoro.

 

Il lavoratore autonomo può svolgere attività di diverso tipo, da attività intellettuali come il consulente (in ambiti evidentemente non subordinati, come visto, ad albi professionali ufficiali) alle attività artigianali.

 

In questo secondo caso il lavoratore autonomo avrà l'obbligo di aprire un'impresa individuale e di registrarla, come vedremo in seguito, nel Registro delle Imprese (ed avere di conseguenza una visura camerale).

 

La ditta individuale è, invece, il nome commerciale e la modalità con la quale una persona fisica (singolo imprenditore) si presenta su un determinato mercato per svolgere un'attività di produzione o di vendita di beni o di servizi.

Sei pronto per iniziare?

Semplifica il tuo business