IBAN: tutto ciò che c'è da sapere!

Cerchi un conto corrente aziendale online con IBAN italiano? Scopri Qonto, il conto corrente business online che risponde alle esigenze specifiche di ogni singolo cliente!

Prova Qonto gratis

IBAN Italia o IBAN locale

IBAN Italia? Effettuando delle ricerche online, è facile imbattersi nel termine "IBAN Italia". Ma di cosa si tratta? Per "IBAN Italia" si intende IBAN italiano. Ma perché conviene prediligere un IBAN locale come quello offerto da Qonto? Per poter semplificare e ottimizzare la gestione delle spese aziendali, è importante usufruire di servizi completi e sviluppati a livello locale.

IBAN: di cosa si tratta?

L'IBAN (che sia locale - ovverosia il cosiddetto "IBAN Italia" - o meno), è acronimo di International Bank Account Number: si tratta di un codice alfanumerico unico per ogni conto corrente e ne definisce le coordinate bancarie a livello internazionale. 

Un IBAN italiano per rispondere a tutte le specificità

Qonto è il conto corrente aziendale 100% online con IBAN italiano che risponde a tutte le esigenze del tuo business. 

Come ottimizzare la gestione delle tue spese aziendali?

Qonto ti consente di ottimizzare la gestione non solo della quotidianità finanziaria del tuo business, ma anche di quella contabile. 

Apri il tuo conto Qonto

Cos'è l'IBAN?

Come già accennato, il termine IBAN è acronimo di International Bank Account Number. L'IBAN è infatti un codice alfanumerico associato ad un conto corrente: ne definisce le coordinate bancarie a livello internazionale e identifica la banca che lo detiene. Un IBAN può essere sia locale (ovverosia il cosiddetto "IBAN Italia") o meno. Ad identificare invece l'istituto di pagamento o di credito è il BIC (necessario per portare a termine alcune operazioni bancarie).

Come è composto un IBAN?

Il codice IBAN è composto da un insieme di numeri e di lettere che identificano il conto corrente, la banca e il Paese di riferimento. Si tratta di un insieme di altri codici come il CIN, ABI, ecc. che si uniscono al numero di conto corrente. 

IBAN Italia: come è formato?

L'IBAN italiano ha una lunghezza di 27 caratteri. Il numero di questi ultimi dipende infatti dal Paese di riferimento. Le prime due lettere identificato lo Stato: ad esempio i primi due caratteri di un IBAN italiano sono "IT". Seguono poi il codice di controllo regolarità (detti anche numero di controllo), il codice CIN, l'ABI e il CAB

Oltre alle carte di debito e di credito, in Italia esistono anche le carte prepagate con IBAN.

Cosa sono il CIN, l'ABI e il CAB? 

Si tratta di due codici differenti che contribuiscono a formare l'IBAN:

  • Il termine CIN è acronimo di Control Internal Number: si tratta di una lettera dell'alfabeto che serve per verificare che i successivi 22 caratteri siano scritti correttamente. 
  • L'ABI è invece un codice che caratterizza la banca di riferimento
  • Il CAB è invece una sequenza che identifica la filiale.

Come scrivere un codice IBAN? 

Solitamente, un codice IBAN si scrive:

  • In formato elettronico, senza lasciare alcun spazio tra i diversi numeri.
  • Sul cartaceo, lasciando solitamente uno spazio ogni quattro caratteri. 

Può essere utile capire come scrivere l'IBAN poiché nel 2008 è diventato obbligatorio anche per bonifici nazionali per tutti i Paesi che si trovano nell'area SEPA.

Cosa significa SEPA?

SEPA è acronimo di Single Euro Payments Area e identifica una zona nella quale è possibile effettuare e ricevere pagamenti. Ciò significa che la SEPA è un'area in cui imprese, professionisti, cittadini privati, ecc. possono ricevere ed effettuare pagamenti in euro sia a livello nazionale che internazionale, indipendentemente dall'ubicazione dei Paesi interessati all'interno della zona SEPA. 

A cosa serve la SEPA?

Il ruolo dell'area SEPA è quello di creare un mercato di pagamenti comune, in grado di offrire strumenti di pagamento condivisi: bonifici, addebiti diretti, carte di pagamento, ecc. Si tratta della volontà di creare un vero e proprio mercato finanziario europeo in grado di garantire la stessa sicurezza di quello nazionale.

Dove trovare il proprio IBAN?

Il codice IBAN è indispensabile per svolgere qualsiasi operazione bancaria che riguarda e implica il proprio conto corrente. A rilasciarlo (almeno per quanto riguarda l'IBAN Italia), è la banca o l'istituto di pagamento (come nel caso di Qonto) presso la quale è stato aperto il conto corrente. Dove trovare l'IBAN? Basta controllare all'interno delle coordinate, nel proprio spazio Home Banking o nella propria app, per trovare il proprio IBAN e il codice BIC della propria banca.

IBAN Italia, estratto conto e conto corrente bancario

Solitamente puoi trovare l'IBAN del tuo business o della tua impresa anche all'interno del tuo estratto conto, tra le coordinate bancarie del tuo conto corrente. Ma cos'è un conto corrente bancario? Il conto corrente aziendale è uno strumento fondamentale per gestire al meglio le spese del tuo business.

Tipologie di conti correnti?

In generale, i Italia i conti correnti possono essere:

  • Conti ordinari
  • Conti a pacchetto
  • Conti in convenzione
  • Conti di base.

Il miglior conto corrente aziendale

Per un'impresa o per un professionista è fondamentale, talvolta anche obbligatorio, aprire un conto corrente aziendale. Qonto, ad esempio, è il conto corrente aziendale 100% online con IBAN italiano pensato per rispondere alle esigenze e alle specifi di PMI e professionisti. 

Un compagno di business per la tua quotidianità

Qonto è il conto corrente aziendale online che ti supporta nella gestione della quotidianità contabile e finanziaria del tuo business, grazie ad un IBAN italiano, a carte di pagamento sia fisiche che virtuali Mastercard, a tool e servizi che semplificano la contabilità.