Conto corrente per associazioni? Il conto per il terzo settore

Qonto è adatto alle associazioni che vogliono aprire un conto corrente. Semplicità, trasparenza e flessibilità fanno di Qonto lo strumento ideale per la gestione contabile e finanziaria della tua associazione no profit.

Prova di 30 giorni gratuita - Senza impegno

image

Raccomandato da 220.000 clienti

Ratings image Ratings image Ratings image

Aprire un conto aziendale in pochi clic

Semplice

È la soluzione rapida e completa per semplificare la tua quotidianità finanziaria, i pagamenti e la contabilità.

Flessibile

Con Qonto puoi scegliere il piano, le carte e gli strumenti di pagamento più adatti alle tue esigenze quotidiane.

Efficiente

Con Qonto risparmi tempo, automatizzi le attività operative e ricevi il supporto del servizio clienti in 15 minuti.

Trasparente

Il conto business online che ti consente di beneficiare di costi e tariffe chiare, senza commissioni nascoste.

Conti correnti bancari per associazioni: perché scegliere Qonto

Qonto è l'alternativa completa a un conto in banca che ti offre soluzioni su misura per la tua associazione

Bonifici SEPA gratuiti

Nessuna commissione sui bonifici SEPA in entrata. Incassi l'intero ammontare di pagamenti e donazioni sul conto dell’associazione.

Pagamento degli F24

Se la tua associazione è tenuta a farlo, con Qonto paghi gli F24 gratuitamente, sia a debito che a credito.

Apertura online

L'apertura del conto Qonto avviene completamente online e richiede pochi minuti. Il conto viene solitamente attivato entro 24 ore.

Carta conto associazioni e altri metodi di pagamento

Qonto ti consente di disporre di diversi metodi di pagamento veloci e facili da usare

Carte fisiche e virtuali per pagamenti fisici e online

Bonifici SEPA inclusi in ogni piano

Addebiti diretti per utenze e fornitori

Apertura conto corrente associazione

Con Qonto puoi aprire un conto business per la tua associazione in una manciata di minuti e con pochi semplici clic.

Prova Qonto gratis
01

Richiesta di apertura

Fai clic sul pulsante qui affianco e richiedi l'apertura di un conto per la tua associazione avendo cura di indicare con precisione i pochi dati richiesti.

02

Attivazione del conto

Carica i documenti richiesti in modo da consentire al team legale di Qonto di verificare i requisiti necessari per l'apertura del conto. L'attivazione richiede solitamente meno di 24 ore.

03

Inizia a usare il conto

Una volta confermata l'attivazione del conto della tua associazione puoi accedere all'app da smartphone o da computer e iniziare a usare il conto per ricevere ed effettuare pagamenti.

Prova Qonto gratis

Alcune domande frequenti sull'apertura di un conto corrente per associazioni no profit

L'apertura di un conto corrente per le associazioni è obbligatoria?

In linea di massima le associazioni hanno libertà di scegliere se aprire o meno un conto. Se la tua associazione svolge anche attività commerciale allora ha l'obbligo di aprire una partita IVA e di conseguenza anche un conto dedicato. È importante sottolineare come l'attività commerciale debba sempre essere secondaria e finalizzata a finanziare gli scopi alla base dell'associazione.

 

Per quanto riguarda la tipologia del conto, le associazioni non sono obbligate ad aprire un conto corrente o un conto bancario ma possono anche scegliere di usare un conto di altro tipo come il conto business di Qonto: 100% digitale, trasparente, innovativo e facile da usare.

Perché aprire un conto per la tua associazione?

Aprire un conto per associazioni è fondamentale quando si svolge attività commerciale, ossia di vendita di beni o prestazione di servizi. In questo caso l'associazione deve rispettare degli adempimenti fiscali:

 

- emissione di fatture commerciali

- tenuta della contabilità

 

L'apertura di un conto corrente per associazioni o di un conto business dedicato rende da una parte trasparente il flusso di cassa e la gestione delle spese dell'ente associativo agli occhi dell'Agenzia delle Entrate, dall'altra permette di gestire in maniera corretta il denaro in entrata e in uscita dell'associazione.

 

Le differenze e i vantaggi del conto business di Qonto rispetto ai conti delle banche tradizionali sono diversi. I principali motivi per scegliere Qonto sono:

 

Qonto è 100% digitale, innovativo, trasparente e facile da usare;

 

Offre numerosi metodi di pagamento veloci e sicuri (carte di pagamento fisiche, virtuali e usa e getta; bonifici SEPA e SWIFT; addebiti diretti);

 

Mette a disposizione della tua associazione strumenti su misura che semplificano la gestione contabile e finanziaria e ti permettono di risparmiare tempo ed energie (rilevamento automatico dell'IVA, digitalizzazione dei giustificativi con valore probatorio, export delle operazioni, categorizzazione personalizzabili delle spese, limiti di spesa personalizzabili, notifiche in tempo reale per ogni movimento, conti multipli, ecc.);

 

Ti offre promozioni per l'integrazione di servizi partner utili ad automatizzare numerose operazioni e processi quotidiani;

 

Ti permette di gestire le spese di team e dare capacità di spesa ai tuoi collaboratori mantenendo sempre il pieno controllo.

Come aprire un conto corrente per associazioni online?

Aprire un conto per la tua associazione con Qonto richiede soltanto pochi minuti. L’apertura avviene completamente online. Tutto quello che devi fare è effettuare la richiesta fornendo i dati della tua associazione e caricando i documenti necessari.

 

I documenti richiesti sono:

 

Lo statuto dell’associazione

 

Un documento d’identità del presidente dell’associazione

 

Un documento d’identità del vicepresidente, segretario e tesoriere (qualora presenti)

 

A questi si aggiunge uno a scelta tra:

 

Visura Camerale

 

Estratto o ricevuto d’iscrizione nel registro di categoria

 

Certificato di attribuzione del codice fiscale

 

Al termine delle verifica dei requisiti legali il team di Qonto ti comunica l'avvenuta attivazione del conto dell'associazione.

Quali associazioni possono aprire un conto business con Qonto?

L'offerta di Qonto è rivolta a tutti gli enti del terzo settore (ETS) regolarmente iscritti al registro RUNTS e dotati di partita IVA: organizzazioni di volontariato (ODV), associazioni di promozione sociale (APS), e tutti gli altri enti associativi regolarmente iscritti al suddetto registro che non rientrano in queste categorie.

Quale conto corrente scegliere per asd (associazioni sportive dilettantistiche), associazioni di promozione culturale, onlus, ecc.?

Più che dalla natura dell'associazione la scelta del conto dipende dalle necessità quotidiane e dagli adempimenti fiscali della tua organizzazione. Se, ad esempio, il conto serve soltanto come deposito temporaneo del fondo cassa, allora la scelta può ricadere su un conto corrente zero spese per associazioni.

 

I conti correnti a zero spese o a canone gratuito risultano vantaggiosi solamente se il numero di operazioni eseguite mensilmente è ridotto al minimo. Infatti, i conti a costo zero prevedono delle commissioni piuttosto elevate anche per le operazioni più semplici.

 

Se invece l'associazione di cui fai parte ha necessità di effettuare pagamenti, tenere la contabilità, disporre di diverse carte e altri metodi di pagamento o dare accesso al conto a più utenti, allora l'offerta di Qonto è la soluzione su misura che stai cercando.

Come funziona il pagamento degli F24 per le associazioni?

Se la tua associazione ha l'obbligo di dichiarare dei redditi, per farlo può avvalersi del modello di pagamento unificato, più comunemente chiamato F24. Come per i professionisti e le imprese se la tua associazione è dotata di partita IVA allora ha l'obbligo di presentare i modelli F24 in modalità telematica (online).

 

Aprendo un conto Qonto per la tua associazione hai a disposizione la funzionalità di pagamento degli F24 già inclusa nel servizio, senza alcun costo aggiuntivo. Accedi all'app di Qonto da computer, compili i campi rilevanti, invii e paghi i tuoi F24 direttamente dal conto dell'associazione in pochissimi minuti.

 

Quali sono le attività svolte che devono essere dichiarate? Molto spesso la questione del pagamento di tasse, imposte e contributi da parte delle associazioni di vario tipo risulta un argomento che può causare confusione. Alcune delle attività svolte dalle associazioni devono essere dichiarate mentre altre no.

 

Reddito da dichiarare:

 

- Qualsiasi attività a pagamento offerta a terzi non associati

- Attività diverse da quelle fissate nello statuto dell'associazione

- Produzioni industriali di beni e prodotti, cessioni di beni e prodotti, prestazioni alberghiere e alloggi, pasti, trasporto, soggiorni e viaggi turistici, e altre ancora

- Ricavi generati da sponsor e pubblicità

- Qualsiasi attività svolta con un'organizzazione imprenditoriale

 

Reddito da non dichiarare:

- Quote associative 

- Donazioni e contributi sia di associati che di terzi

- Introiti pagati dagli associati per la partecipazione a eventi e attività organizzate dall'associazione e affini agli scopi e alle finalità fissate nello statuto

 

Per le entrate relative a queste ultime voci è sufficiente redarre un semplice bilancio, presentarlo all'assemblea dei soci e, dopo averlo approvato, conservarlo presso la sede dell'associazione.