November 16, 2021 by Qonto

Aprire partita IVA commerciante auto: come fare?

Il tuo desiderio è quello di diventare commerciante d'auto? Scopri con noi come aprire la tua partita IVA!

Ci siamo!

Prova Qonto gratis e senza impegno

Provalo gratis

Come aprire partita IVA commerciante auto? Come fare per trasformare la propria passione in lavoro? L'apertura della partita IVA è il primo passo per avviare la propria attività in qualità di commerciante d'auto usate o meno. 

In particolare, l'apertura della partita IVA un procedimento semplice e non complesso, ma occorre conoscerne gli adempimenti e i documenti necessari per dare il via alla propria vendita di auto. In questo articolo guida vogliamo spiegarvi come procedere.

Cosa fare per aprire partita IVA come commerciante d'auto?

L’iter da seguire per aprire partita IVA come commerciante d'auto è semplice: è più o meno lo stesso procedimento che devono realizzare tutti i professionisti che desiderano diventare titolari di partita IVA (come gli elettricisti, gli artigiani, gli infermieri professionisti, ecc.). 

Per eseguire correttamente tutti i passaggi e dare l'avvio alla propria attività commerciale ci si può avvalere di un servizio dedicato per aprire partita IVA online. In alternativa sennò si può chiedere il supporto di un commercialista o di un esperto contabile. Quest'ultimo può infatti essere anche d'aiuto nella gestione della contabilità del nuovo business, per il quale può rivelarsi particolarmente utile anche l'apertura di un conto corrente aziendale, o, ancora meglio, di un conto per partita IVA come Qonto. 

Partita IVA: di cosa si tratta?

Ma cos'è esattamente la partita IVA? Si tratta di un codice alfanumerico composto da 11 numeri che servono per identificare un contribuente

Degli 11 numeri, 7 cifre servono per identificare il titolare, 3 sono un codice identificativo proprio dell'Agenzia delle Entrate e l'ultimo è un codice di controllo. 

Aprire partita IVA elettricista: quali requisiti?

Per poter aprire la propria partita IVA, un commerciante d'auto deve sapere qual è il proprio codice ATECO. Si tratta di un codice che individua e identifica la propria attività commerciale. In questo caso, il codice ATECO è 45.11.01., ovverosia quello della Vendita all’ingrosso e al dettaglio di autovetture e di autoveicoli leggeri (una sorta di "iscrizione" a questa categoria). 

Cos'è il codice ATECO?

Il codice ATECO è un codice alfanumerico identificativo che serve per classificare le imprese quando entrano in contatto con istituzioni pubbliche e quando si trovano a dover dialogare tra di loro. 

Questo codice viene fornito al momento dell'apertura della propria attività, ovverosia quando un commerciante d'auto avvia il proprio business sia online che fisicamente: ha quindi lo scopo di renderne possibile la classificazione sul piano contributivo.

Come effettuare la richiesta di apertura?

La richiesta di apertura della partita IVA può essere fatta sia online che di persona, presso gli uffici di competenza dell'Agenzia delle entrate

Qualora invece si decidesse di risparmiare tempo, la domanda può essere effettuata anche online (direttamente sul sito di competenza). 

Per svolgere con sicurezza e facilità questi processi, è possibile comunque richiedere il supporto di un commercialista o di un esperto contabile. Inoltre, per gestire al meglio la propria contabilità, è consigliabile anche aprire un conto corrente aziendale come Qonto.

Apertura partita IVA: quali costi?

L’apertura di una partita IVA è un procedimento gratuito, ma bisogna tenere conto di tutte le pratiche e gli adempimenti necessari. Ad avere un costo è il suo mantenimento. 

Il commerciante d'auto che apre una partita IVA ha ovviamente degli obblighi da rispettare come, ad esempio, occuparsi delle fatture (elettroniche o meno), compilare il registro contabile, effettuare la dichiarazione dei redditi e versare i vari contributi. Per ulteriori informazioni in merito alla figura del commerciante, è possibile consultare la relativa pagina sul sito dell'INPS.

Altre iscrizioni? Presentazione della SCIA!

Quando un commerciante di veicoli sceglie di aprire la propria attività fisicamente, deve presentare la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) per poter avviare la vendita automobili.

Qualora si abbia intenzione di aprire una partita IVA per commercio d'auto in parte online (ditta di commercio elettronico), occorre segnalarlo nel campo in cui si chiede di inserire la modalità di svolgimento del proprio business.

Ottimizza la gestione contabile e finanziaria del tuo business

Qonto è il conto business online che semplifica la vita di tutti i professionisti, anche dei titolari di partita IVA.

Provalo gratis