April 12, 2021 by Qonto

Lavoro autonomo occasionale e partita IVA: quale connessione?

Lavoro autonomo occasionale e partita IVA: è possibile? Scopriamolo insieme!

Ci siamo!

Prova Qonto gratis e senza impegno

Provalo gratis

Molti lavoratori autonomi si chiedono se è necessario aprire una partita IVA quando si svolge un’attività in proprio sotto forma di prestazione occasionale per un committente o più committenti. 

Diciamo fin da subito che è possibile svolgere un lavoro autonomo occasionale senza aver bisogno di aprire una partita IVA e di iscriversi alla Gestione separata INPS. Per saperne di più, scopriamo tutti i dettagli in questo articolo!

Che cos’è una partita IVA?

Per comprendere meglio questa tematica può essere infatti utile chiarire che cos’è una partita IVA. La partita IVA è un codice composto da 11 cifre che serve per identificare un contribuente, cioè alla società o al titolare della medesima partita IVA.  

Si tratta di un codice necessario per identificare l'attività e che serve per l’emissione delle fatture, per pagamento dei contributi fiscali e previdenziali. Le prime 7 cifre identificano il nome del titolare, i successivi 3 numeri sono un codice identificativo dell'Agenzia delle Entrate e l'ultima cifra serve come codice di controllo. 

Quando occorre aprire una partita IVA?

L’apertura della Partita IVA obbliga a scegliere un regime fiscale (ordinario o agevolato) e a presentare annualmente la propria dichiarazione dei redditi. Ma quali sono le categorie per le quali è previsto dalla legge questo trattamento fiscale e quali possono scegliere di non averlo? Esiste un limite per un dipendente o per un professionista? Entra in gioco il tipo di organizzazione, l'attività svolta oppure il compenso mensile ricevuto?

Chi sono le cosiddette "partite IVA"? L’apertura della partita IVA è obbligatoria per tutti coloro che svolgono un’attività in proprio in maniera continuativa e abituale (come ad esempio i professionisti iscritti ad un albo professionale), ovverosia con contratto di prestazione autonoma abituale e continuativa (diverso dal contratto di prestazione occasionale).

L'apertura della partita IVA non è quindi obbligatoria in caso di lavoro occasionale, ovverosia in caso di contratto di lavoro autonomo occasionale.

Lavoro in autonomia e prestazioni occasionali

Per chi svolge prestazione occasionale, ovvero esegue una determinata attività saltuariamente e sporadicamente, decade l’obbligo di partita IVA. Ciò deve avvenire però solo a determinate condizioni. Un lavoro autonomo occasionale:

  • Non deve essere svolto nella stessa azienda o nello stesso ambiente lavorativo nel committente.
  • Deve essere sporadico, ovverosia non abituale e svincolato dall'attività produttiva in cui il committente opera. 

Obbligo di emissione di ricevuta per lavoro autonomo occasionale

Chi effettua prestazioni occasionali, come si è detto, lo fa senza emettere fattura: per questo non è necessario aprire una partita IVA.  Un lavoratore autonomo occasionale ha però l’obbligo di emettere una ricevuta .

Tale ricevuta deve essere presentata al committente indicando i dati anagrafici di entrambi, la data di emissione e il numero progressivo dell’ordine, l’eventuale ritenuta d’acconto e l’importo.

Si tratta sicuramente di una procedura più semplice e con minori limiti. Sulla ricevuta fiscale il lavoratore deve inserire una marca da bollo di 2 euro, ma solo se il costo della prestazione supera i 77,47 euro.

Per semplificare la gestione contabile del proprio business è possibile scegliere anche un conto business online o un conto corrente aziendale tradizionale, a seconda delle proprie esigenze.

Iscrizione alla soglia previdenziale

Quando un'attività autonoma occasionale consente di superare i 5.000 euro in un anno, scatta l'obbligo di iscrizione alla gestione separata INPS. Si tratta della cosiddetta gestione previdenziale alla quale devono iscriversi coloro che sono privi di una cassa di previdenza.

Qonto, il conto corrente a misura di professionista

Qonto è il conto corrente aziendale 100% online che ottimizza la gestione del business di ogni professionista.

Provalo gratis